Ansia da separazione

Il vostro cane soffre di ansia da separazione dopo il lockdown? Vi siete mai chiesti se in parte siate voi ad alimentarla?

Molti di noi traggono, più o meno consapevolmente, appagamento nel vedere il cane così bisognoso della nostra presenza e delle nostre attenzioni. Non è sadismo, ci fa sentire amati e importanti, però dobbiamo renderci conto che in questa relazione ci stiamo comportando da egoisti e stiamo procurando un danno. Il cane vittima di questa dipendenza affettiva non sta bene, non è sereno, vive uno stato ansioso che gli provoca un forte stress e dobbiamo esserne consapevoli.

Oltre a questa, vi è un’altra categoria di proprietari in merito a questo argomento, ovvero coloro che sono convinti che il proprio cane soffra di ansia da separazione (e magari è anche così), ma in realtà sono loro a soffrirne, a non riuscire a separarsi dal proprio cane e ad aver bisogno del suo sostegno affettivo.

In tutti i casi, la cosa importante è osservarsi e interrogarsi con sincerità e senza giudizio e capire se si rientra o meno in una di queste categorie. Solo così è possibile intervenire con successo in questa delicata dinamica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: