Avere dei compiti è importante

per il cane far parte di un gruppo, di una famiglia, significa anche avere dei compiti da svolgere per contribuire a degli obiettivi comuni. Molti di noi fanno l’errore di non tenere in considerazione questa necessità.

Svolgere con successo dei piccoli compiti non solo aumenta l’autostima del cane, ma anche il valore percepito in relazione agli altri membri del nucleo familiare. Un cane che si sente utile si sente anche ben integrato, oltre che apprezzato.

Faccio un esempio che può far sorridere. In questo periodo sono tornate le odiatissime ed infestanti cimici cinesi e Uma sa bene che non le tollero. Perciò, ha imparato a scovarle e a segnalarmele affinché io le possa rimuovere da casa. Un perfetto gioco di squadra. Ogni volta che ne trova una la ringrazio e lei si sente molto fiera di aver contribuito con successo all’eliminazione dell’intruso. Il mio compagno, invece, si fa aiutare a fare a pezzi carta e cartoni da riciclare e si divertono un mondo nel farlo.

Ognuno di noi sa, o dovrebbe sapere, che ruoli offrire al proprio cane per farlo sentire utile. Gli si potrebbe insegnare a portarci le ciabatte o il telecomando o, ancora, a portarci i sacchetti della spesa o della spazzatura, la scelta è molto soggettiva e legata al tipo di rapporto che si ha con il proprio cane e alle sue motivazioni personali e di razza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: