Si possono condividere letto e divano con il cane?

va bene dormire con il cane? O condividere con lui il divano? La risposta è SI. Riposare a stretto contatto crea una grande connessione emotiva tra cane e proprietario e, no, il cane non si crederà il “capo-branco”.

Lo so, ci siamo sempre sentiti dire che i cani non devono dormire su letti e divani, non devono passare per primi dalle porte, non devono camminare davanti in passeggiata, non devono mangiare prima di noi perché altrimenti pensano di essere il “capo-branco” e ti mettono i piedi in testa. Tutto falso e superato. Non basta certo stare sul letto o sul divano per far sentire il cane il “capo”. È demoralizzante che ancora oggi si creda che la relazione sia determinata della dominanza sociale. Nessuna relazione animale lo è. La relazione è molto di più.

Ovviamente, con questo non voglio dire che la questione status sociale non esista e non sia importante, ma, semplicemente, che lo status del cane non è influenzato dalla decisione di condividere con lui gli spazi.

Il discorso, chiaramente, non vale per quei cani che abbiano manifestato dei problemi comportamentali quali ringhiare o, addirittura, mordere il proprietario che tenta di salire sul proprio divano o sul proprio letto o che vuole oltrepassare una soglia di casa. Questi casi non sono la norma e necessitano dell’intervento di un professionista. E, se ve lo state chiedendo, questi comportamenti non hanno avuto origine dalla condivisione di letti e divani. Ci vuole ben altro per arrivare a situazioni di quel tipo.

Dormire o riposare insieme, piuttosto, è un atto di profonda fiducia e un momento di grande intimità. Cane e proprietario diventano rifugio l’uno per l’altro. E questo non è mai negativo.

Se, però, dormire col cane risulta scomodo e danno fastidio i peli, meglio lasciar stare, non è obbligatorio. Ognuno è libero di scegliere. Il cane può dormire per terra accanto al letto. Che il cane abbia più cucce all’interno della casa va benissimo. Ci saranno di sicuro altre occasioni per creare connessione e intimità.

La cosa importante è sapere che si può fare senza con questo causare alcun danno e senza dare origine (solo per questo) a problemi comportamentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: