Guinzaglio estensibile? No, grazie!

perché il guinzaglio estensibile non va bene? Innanzi tutto è pericoloso. Per il vostro cane e quelli degli altri e anche per voi. Se si attorciglia a gambe o zambe può causare anche gravi lesioni e ustioni; se ci si distrae il cane potrebbe, per esempio, attraversare improvvisamente la strada e ferirsi (o peggio) e causare un incidente; potrebbe inavvertitamente raggiungere un altro cane a guinzaglio e creare problemi all’altra coppia cane-proprietario. E il recupero della lunghezza assomiglia più a quello di una canna da pesca che a quello di un guinzaglio. Non esattamente pratico né immediato. Se poi di riflesso si cerca di recuperarlo con le mani… AHI!
In secondo luogo è diseducativo. Un guinzaglio che si allunga TIRANDO?! Di certo non vi aiuterà ad insegnare al vostro cane a non tirare.

Il problema sta nell’impugnatura e nel meccanismo. Non siamo noi a gestire la lunghezza in base alle esigenze del momento, bensì si allunga e si accorcia autonomamente a seconda di come il cane si sposta nello spazio e, finché non si allunga del tutto (e si allunga parecchio!), non sentiamo tirare.

Se volete lasciare più spazio al vostro cane in passeggiata, optate piuttosto per guinzagli lunghi o lunghine. Con un po’ di pratica, la gestione diverrà più fluida e, soprattutto, sicura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: