Il panoramico Sentiero Rilke – Duino (TS)

Per festeggiare il mio compleanno e anche l’arrivo in famiglia del nostro nuovo camper, siamo salpati in direzione Sistiana (TS). Informandoci al volo sul web abbiamo trovato il Camping Village Mare Pineta, un campeggio dog-friendly con accesso diretto al panoramico Sentiero Rilke. Perfetto per le nostre esigenze.

Il sentiero Rilke, a picco sul mare, si affaccia sul golfo di Trieste e collega Sistiana al Castello di Duino. Affatto impegnativo (sono 4 km andata + ritorno), è facilmente percorribile, ma necessita comunque di scarpe con una suola con un buon grip per non scivolare su sassi e roccette presenti lungo il percorso.

Sentiero Rilke

Noi siamo partiti dal campeggio all’altezza del Rifugio Rilke (dove vi consiglio una sosta caffè/ pranzo/ merenda vista mare), ma voi potete andare a prendere il sentiero all’altezza dell’Info Point di Sistiana. Si cammina dapprima costeggiando il campeggio fino a raggiungere il Rifugio, poi, dopo un breve tratto un po’ più esposto, ci si inoltra in una boscaglia fitta che offre respiro dal sole e dal caldo. Saranno comunque diverse le occasioni per contemplare la magnifica vista sul golfo e sul Castello di Duino.

Vista sul Castello di Duino
Golfo di Trieste

Non si può certo dire che sia una passeggiata poco frequentata, anzi, la definirei decisamente turistica, ma merita di essere fatta almeno una volta. Se la si percorre con il proprio cane, meglio evitare le giornate più bollenti e le ore centrali e, naturalmente, i periodi di vacanza più inflazionati. Per la sua brevità, la passeggiata è perfetta per il primo mattino o per il tardo pomeriggio. Lo spettacolo del tramonto dev’essere sensazionale. Grazie alle diverse zone d’ombra e a qualche panchina posta in posizione strategica, ci si può concedere un po’ di relax e approfittare per dar da bere al cane.

Sentiero Rilke

Sbagliare strada non è proprio possibile perché la direzione è unica, perciò, dove concesso, prendete le piccole deviazioni panoramiche lungo il percorso e visitate le postazioni belliche aperte sul mare. Prendetevi tutto il tempo, questo è un percorso da fare lentamente, altrimenti finisce subito!

Il Castello di Duino è quasi sempre visibile, perciò è facile capire quanto manca alla meta.

Sentiero Rilke

Al termine del Sentiero Rilke, si giunge a Duino e alla strada che attraversa il paese. La si deve percorrere brevemente verso sinistra per raggiungere l’ingresso del Castello. Non rinunciate alla visita, i cani, infatti, possono entrare! Non all’interno delle sale del Castello, ma nel parco si (che poi è la parte più interessante di tutta la visita). Vi consiglio di salire sulla torre (a turno, se siete almeno in due) perché la vista è magica.

Castello di Duino

La passeggiata al parco del Castello è stata apprezzata anche da Uma che ha gusti un po’ difficili!

Castello di Duino
Castello di Duino

Fatto il giretto al Castello, all’esterno troverete almeno due ristori per riposarvi e rifocillarvi.

Il ritorno è per la stessa via dell’andata.

Se vi piacciono le passeggiate panoramiche di questo tipo, potrebbe fare al caso vostro quella sopra al Lago di Garda! Più impegnativa di questa appena descritta. Si deve aver voglia di camminare!

 

SCHEDA

DIFFICOLTA’: (T) facile.

LUNGHEZZA: 4 km circa andata + ritorno.

TEMPO DI PERCORRENZA: approssimativamente 2 ore se si considera qualche pausa contemplativa.

PERIODO DELL’ANNO: tutto l’anno. Meglio evitare le giornate estive più calde e afose.

PUNTI DI APPOGGIO E RISTORO DOG FRIENDLY: Rifugio Rilke circa ad inizio percorso.

PILLOLA CINOFILA: il cane durante la passeggiata o una escursione, così come a casa, deve avere sempre a disposizione acqua fresca, perché è una specie che soffre molto il caldo e l’acqua deve poter essere ingerita ogni volta che il corpo ne sente l’esigenza. In estate si devono evitare le tosature, in particolare quelle eccessivamente corte, perché il pelo è un importante isolante che protegge sia dal caldo che dal freddo ed evita che la pelle sia esposta ai raggi solari e si scotti. Durante le passeggiate occorre, inoltre, in caso di evidente necessità, trovare delle zone d’ombra dove sostare (anche spesso) per permettere al cane di recuperare battito e respirazione normali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: