Anello panoramico sul Lago di Garda da Prada Alta – Monte Baldo, San Zeno di Montagna (VR)

Erano anni che sognavo di fare una passeggiata panoramica sopra al Lago di Garda e finalmente ci sono riuscita! Ovviamente la cercavo con alcune caratteristiche fondamentali: non dovevano esserci mezzi di risalita da prendere (ovovia e simili), ma nemmeno dislivelli eccessivi da affrontare (1000 metri o più) per salire in quota. Inoltre, non volevo trovarmi in coda con quelli che andavano sul Lago e non volevo una passeggiata affollata di turisti. Semplice no?! Ma ora posso esclamare, missione compiuta!

Vi accorgerete di quanto la zona sia tranquilla e poco frequentata anche nei giorni di festa, di quanto sia bucolico e vario l’ambiente che percorrerete e di come il caldo e la fatica siano sempre mitigati da un gradevole vento fresco proveniente dal Lago di Garda.

Per raggiungere l’attacco del sentiero, si deve arrivare a San Zeno di Montagna e da lì proseguire fino a località Prada Alta e all’ampio parcheggio degli ex impianti di risalita (m 1050 circa). All’altezza del parcheggio troverete anche le indicazioni per la Locanda Sole Neve, a lato della quale dovrete passare a piedi per raggiungere il sentiero. Prima di iniziare, potete darvi la carica con un buon caffè di moka e una fetta di dolce presso la graziosa Locanda, dove sarete accolti dal piccolo cane dei proprietari.

Il primo tratto (passo tranquillo che inizia subito la salita!) è sul greto di un torrente in secca. Fortunatamente non si cammina a lungo su questo substrato non troppo piacevole, infatti, nel giro di pochi minuti, si incrocia un sentiero, a tratti cementato, che seguirete verso destra fino al Baito Folesino, cioè fino ai resti di una casa in pietra (non si tratta della prima che incontrerete, bensì della seconda).

dav

dav

Ed eccolo, finalmente,  il Lago di Garda…

dav

Dal Baito si segue la traccia sul prato che scende sulla destra e che porta ad inoltrarsi, superato un cancelletto per le mucche (richiuderlo adeguatamente!), in un bosco di faggi. Attraversandolo vi imbatterete in un incrocio di strade in cui sarete un po’ in dubbio sulla direzione da prendere. Dovete scegliere il sentiero di sinistra con cancellata/sbarra di ferro.

Uscirete dal bosco su una piccola riva prativa dove noi ci siamo concessi una pausa spuntino. Uma si è rifocillata con mezza banana all’ombra di un albero e noi umani con un po’ di frutta secca per avere energia da spendere subito, senza appesantirci. Nelle passeggiate un pochino più lunghe consiglio di evitare pranzi pesanti per l’intestino, come panini imbottiti o simili. Meglio frutta fresca e secca e barrette e magari un po’ di cioccolata. La digestione taglia le gambe! Se fa caldo poi, la fatica si sente anche di più e perdiamo più liquidi, quindi potrebbe non essere una cattiva idea sciogliere nell’acqua una bustina di magnesio e potassio. I vostri cani, invece, devono poter bere spesso e sostare all’ombra quando e se necessario a riprendere un ritmo respiratorio normale.

Si riprende a camminare in salita fino ad incrociare una strada bianca che dovete ignorare per proseguire, invece, sempre in salita, sul prato. Seguite con attenzione gli omini di pietra che vi indicheranno la direzione giusta. Incontrerete, più in alto, una seconda strada, questa volta dovete seguirla verso sinistra (segnavia n. 51) ed  effettuare il taglio consigliato che, sempre a sinistra, vi condurrà al Baito Ortigara.

dav

Superata la vecchia stalla in pietra, si deve continuare a seguire il sentiero n. 51 che adesso prosegue tra verdi e ampi prati dove i fischi delle numerose marmotte che si avvisano del passaggio di un pericoloso predatore (Uma!) vi sorprenderanno e accompagneranno fino al Baito Ortigaretta (m 1512 circa) e al rifugio Mondini Turri (più in alto sulla vostra destra).

dav

La vista sul Lago di Garda da qui è impressionante e se volete godere ancora di più di questa terrazza naturale, potete salire al rifugio (lasciate andare il miraggio di un unto piatto montanaro accompagnato da una birretta fresca perché il rifugio è chiuso!). Ma, se non avete più voglia di salire, anche da qui, come potete vedere, la vista regala forti emozioni.

dav

In questo tratto ho dovuto trattenere un po’ Uma che, nonostante l’evidente stanchezza, appena sentiva il fischio di una marmotta, partiva a razzo, tornando verso di me sempre più distrutta. Evidenti sono i risultati di queste sue imprese intelligenti!

dav

Che decidiate o meno di raggiungere il Mondini Turri sotto gli impianti di Prada-Costabella, dovete comunque tornare sui vostri passi fino al bivio con abbeveratoio e scendere verso destra per il sentiero che, ripidamente e con segnaletica orizzontale giallo-rossa, porta nuovamente alla Locanda Sole Neve. 

Sono certa che avrete amato ogni passo di questa escursione! E sono sicura che la sua varietà e i tanti punti panoramici dove sostare non vi avranno fatto sentire gli oltre 500 m di dislivello e gli 8 km fatti. Complimenti!

Avendo terminato la passeggiata nel tardo pomeriggio, ci siamo concessi anche un aperitivo a Garda! Ci piace non farci mancare proprio niente! E a voi?

sdr

Se vi piace camminare nella zona del Lago di Garda, vi consiglio anche questo anello panoramico da Malga Pralongo.

SCHEDA

DIFFICOLTA’: (E) medio.

DISLIVELLO: 520 m circa.

LUNGHEZZA: 8 km circa.

TEMPO DI PERCORRENZA: 4 ore e 30 circa, incluse le soste.

PERIODO DELL’ANNO: primavera, estate (se non è troppo caldo perché per lunghi tratti la passeggiata è esposta al sole), autunno e inverno (in assenza di neve).

PUNTI DI APPOGGIO E RISTORO DOG FRIENDLY: nessuno lungo il percorso. Solo la Locanda Sole Neve ad inizio e fine percorso.

PILLOLA CINOFILA: quando parliamo di cani spesso confondiamo il concetto di leadership. La leadership ha soprattutto a che fare con la coerenza e la sicurezza. Il leader, per il cane, è una figura autonoma e autorevole, colui che sa prendere le decisioni giuste per il gruppo e che è in grado di gestire le risorse. Il leader è dunque più simile ad un coordinatore. Inoltre, il leader è colui che sa ingaggiare il cane con attività nelle sua corde, che sa proporre iniziative interessanti e con il quale ci si può immergere in nuove esperienze. E tu, sei un leader per il tuo cane?

2 thoughts on “Anello panoramico sul Lago di Garda da Prada Alta – Monte Baldo, San Zeno di Montagna (VR)

Add yours

    1. Grazie mille a te Svetlana per il tuo graditissimo commento! Sono felice che ti piacciano le passeggiate che descrivo! Auguro a te e Thea tante belle avventure da vivere insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑