A spasso sulle Alzaie del Sile (TV)

Io e Uma abbiamo la fortuna di abitare vicino al Sile e di fare le nostre passeggiate quotidiane lungo le Alzaie, ovvero, come dicono qui a Treviso, lungo la Restera. Non sempre si ha il tempo di spostarsi verso monti e, di conseguenza, ci si ritrova a scervellarsi per trovare un luogo tranquillo e ameno dove poter trascorrere un’ora serena con il proprio cane. Lontani da auto, rumori, parchi di quartiere affollati e nevrastenici. Queste lungo la Restera sono passeggiate meditative, dal passo semplice e leggero, accompagnate dal cinguettio degli uccelli e dall’allegro brillio delle acque solleticate dal sole. Perfette per una mattina o per un pomeriggio infrasettimanali. Di sabato e domenica, specie in primavera primavera, sono aree piuttosto frequentate, ma in ogni caso praticabili se la presenza di persone e cani a passeggio non disturbano né voi né i vostri cani. Io che ho la fortuna di poter scegliere, prediligo le tiepide e semi deserte mattinate di sole durante la settimana.

dav

Uno dei miei tratti preferiti inizia dalla Pizzeria Lago Verde (a pochi km da Treviso) e prosegue verso Casier, pittoresco e delizioso abitato con il suo piccolo porto. Si può lasciare l’auto nel grande parcheggio sterrato nei pressi della pizzeria (di cui trovate l’ingresso lungo la strada che da Casale sul Sile porta prima a Casier e poi a Treviso se provenite da Venezia o da Mogliano Veneto) e iniziare a camminare verso destra, costeggiando, inizialmente, due dei tre laghetti verdi. Questa non è che una delle possibilità, l’intero percorso, infatti, nasce a Treviso e termina a Jesolo Paese, per un totale di 52 km! Tutta la strada è un comodo sterrato.

Dopo il primo tratto iniziano le tipiche passerelle in legno, in pratica dei ponti eretti su palafitte che permettono attraversare il Sile e osservare le specie che lo abitano. E’ qui che, tra canne e alti falaschi, compaiono i famosi ‘burci’, grandi barche che venivano usate per il trasporto delle granaglie. Relitti sprofondati e insabbiati che si sono fusi perfettamente con il paesaggio, creando un habitat adatto ad accogliere gli abitanti del Sile, tra i quali cormorani, aironi, cigni, anatre, gallinelle, nutrie, ecc. Vista la presenza di animali selvatici, se avete cani che difficilmente restano indifferenti alla loro presenza, meglio usare guinzaglio o lunghina lungo tutto il percorso! Bisogna rispettare l’ambiente e la quiete degli animali prima di tutto. Fortunatamente Uma negli anni si è abituata, perciò ormai non ci fa più alcun caso.

IMG_20180112_180117

La cosa bella di questa passeggiata è che ci si può fermare a mangiare un gelato o a bere una bibita fresca a Casier e rientrare, oppure continuare finché si ha voglia di camminare e tempo a propria disposizione. La passeggiata è semplice e la stanchezza tarda ad arrivare, inoltre la curiosità spinge a proseguire, ma sempre meglio non scordare di conservare le energie per il ritorno!

SCHEDA

DIFFICOLTA’: (T) facile.

DISLIVELLO: nessuno.

LUNGHEZZA: variabile (dalla Pizzaria Lago Verde a Casier e ritorno circa 6 km).

TEMPO DI PERCORRENZA: variabile (dalla Pizzeria Lago Verde a Casier e ritorno sono circa 50 minuti, soste escluse).

PERIODO DELL’ANNO: tutto l’anno. D’estate è bene evitare le ore centrali e prediligere le prime ore del giorno e il tardo pomeriggio. Se si può scegliere, prediligere i giorni infrasettimanali.

PUNTI DI APPOGGIO E RISTORO DOG FRIENDLY: Bar Le Bricole a Casier.

PILLOLA CINOFILA: quando scegliamo le passeggiate da fare insieme al nostro cane non possiamo prescindere dal farci delle domande come: la presenza di altre specie come animali da cortile o animali selvatici possono rendere la sua passeggiata stressante (si eccita, abbaia o mugola, tira a guinzaglio)? La presenza di altri binomi cane-proprietario, biciclette e altri stimoli simili possono rappresentare elementi di disturbo e di stress oppure no? Teniamo a mente che non sempre quello che piace a noi piace anche al nostro cane, o quello che risulta essere rilassante per noi lo è anche per il nostro cane, quindi prima di decidere dove andare a passeggiare riflettiamo sempre sulle esigenze del nostro compagno a quattro zampe e chiediamoci, a lui piacerebbe questa passeggiata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: